Questo sito utilizza i cookies per le proprie funzionalità. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookies.Ho Capito! Autorizza e Continua! Se vuoi saperne di più clicca qui.

Magnifica Comunità
di Fiemme

La Festa del Boscaiolo

Magnifica Comunità
di Fiemme

Il Palazzo, Museo Pinacoteca

mostra

 

Mostra temporanea presso il Palazzo della Magnifica Comunità di Fiemme a Cavalese

visitabile fino al 2 aprile 2018

visite guidate tutte le domeniche alle ore17.00

Legno. Anima di Fiemme

 

La mostra temporanea è dedicata all'uso della risorsa boschiva, in particolare al legno che ha influenzato la storia e l'economia della Valle di Fiemme e l'identità della sua gente. I documenti dell'archivio della Magnifica Comunità ci tramandano una storia avvincente e complessa, quella del legno di Fiemme, fatta di protagonisti più o meno fortunati, vicini o forestieri, accomunati dallo sfruttamento della risorsa legno per scopi diversi: il sostentamento della famiglia e la fabbrica della propria casa oppure il commercio, dettato dalla bramosa ricerca del miglior guadagno. Bos’ceri organizzati in compagnie, conduttori, stuari, mercanti, associati in fraterne e spesso di origine veneta, dazieri e, infine, il conte del Tirolo e il principe vescovo di Trento sono tutti attori della stessa storia, animata dalla competizione per l’approvvigionamento della medesima materia.

Evento a cura di Francesca Dagostin, Roberto Daprà, Tommaso Dossi e Alice Zottele.

Collaborazione istituzionale della Provincia Autonoma di Trento, Soprintendenza per i Beni Culturali e Servizio Attività Culturali.

Evento organizzato con Comunità Territoriale della Val di Fiemme, Azienda Provinciale Foreste Demaniali, Museo degli Usi e Costumi della Gente Trentina, Ecomuseo di Fiemme, Museo Etnografico Tabià Nonno Gustavo, DKZ srl Fiemme 3000, Ente Parco Paneveggio, Istituto di Istruzione La Rosa Bianca/Weisse Rose e Scola Ladina di Fascia.

Con il patrocinio della Fondazione Dolomiti Dolomiten Dolomites Dolomiten UNESCO e del Consorzio dei Comuni BIM dell'Adige

Pubblicato il: 19.12.2017 12.27