Questo sito utilizza i cookies per le proprie funzionalità. Chiudendo questo banner acconsenti all’uso dei cookies.Ho Capito! Autorizza e Continua! Se vuoi saperne di più clicca qui.

Magnifica Comunità
di Fiemme

La Festa del Boscaiolo

Magnifica Comunità
di Fiemme

Il Palazzo, Museo Pinacoteca

La sfida

 

Ancora una volta

la sfida tra i

boscaioli più abili

La 53esima Festa del Boscaiolo, ha trasformato lo stadio naturale “dei Larici” di Piazzòl, a Castello Molina di Fiemme, in un’arena dove hanno vinto la precisione unita alla potenza muscolare.

Nuova formula, ideata e coordinata da Ilario Cavada dell’ufficio tecnico forestale della Magnifica Comunità di Fiemme, ha visto 8 boscaioli sfidarsi in quattro prove di abilità, fino all’eliminazione uno contro uno. Montepremi sempre importante e la prospettiva di internazionalizzazione che dovrebbe vedere l’edizione 2018 gemellata con il Lumberjack World Championships di Heyward in Wisconsin.

Il Comitato Organizzatore, guidato dal Regolano della Magnifica Comunità Filippo Bazzanella, è formato, oltre alla Magnifica Comunità di Fiemme e dal Comune di Castello Molina rappresentato dall’Assessore Andrea Betta e dal Consigliere Daniele Weber, anche dall’azienda forestale Felix Barone Longo, dal Bim dell’Avisio, dalla Provincia Autonoma di Trento, dall’APT Fiemme, dai Vigili del Fuoco Volontari di Molina, dall’Associazione Boscaioli, dalla Parrocchia di Molina, dalla Pro Loco e da altre associazioni. Patrocinio anche della Presidenza della Regione TAA e della Provincia Autonoma di Trento.

Hanno supportato l’organizzazione molte aziende private. La nota marca di motoseghe e motori Husqvarna, alla quale è intitolato il trofeo, rappresentata dal dealer locale Elettromeccanica Lazzeri di Predazzo. Presenti anche la banca Sparkasse di Bolzano, la ditta Bancoline di Fiemme e Zootrentina di Roverè della Luna e la new entry Montura.

È stata una giornata di festa con gli stand di Campagna Amica e Coldiretti, le dimostrazioni tecniche del Demanio Provinciale e molti hobbisti ed artigiani che hanno esposto le loro opere. L’associazione L’Nos Paes ha organizzato la dimostrazione di un mastro liutaio mentre la banda musicale di Molina ha allietato i presenti con un ricco ed apprezzato repertorio. La Pro Loco ha curato gli aperitivi con le erbe della Val di Fiemme. Un plauso anche al Coro Armonia e a Patrizia Nones che hanno accompagnato la Santa Messa celebrata da Padre Angelico presso la Grotta di Piazzol addobbata a festa con passione e maestria da Ima Holneider e i suoi volontari.

Il pranzo è stato curato in maniera impeccabile dal corpo dei Vigili del Fuoco Volontari di Molina coordinati dal Comandante Paolo Rossi. La sicurezza come sempre garantita dai Carabinieri della stazione di Molina e dal Comandante Paola Maddalozzo. L’evento è stato proposto in streaming da Radio Dolomiti e tutte le info divulgate sul sito ufficiale www.festadelboscaiolo.org, sulla pagina Facebook e sui media locali che seguono con grande attenzione ogni edizione.

Per la cronaca la gara è stata vinta da Moreno Giacomelli seguito da Luca Piazzi e Nicola Morandini. Un plauso ad uno speaker straordinario come Andrea Daprà e alla organizzatrice sul campo Marisa Giacomuzzi. Presenti alla premiazione oltre agli sponsor e numerosi Regolani, il Sindaco Marco Larger, la Vice Sindaco Mirella Piazzi, lo Scario Giacomo Boninsegna e il Baron Felix Longo.

Ancora una volta lo sforzo dell’amministrazione comunale di alcuni anni fa, di costruire uno stadio naturale a Piazzòl è stata ripagata dal successo di un evento unico nel suo genere, capace di coniugare la tradizione con lo spettacolo in una cornice naturale impareggiabile. 

 

Pubblicato il: 19.12.2017 12.29